Ternana-Cesena 1-0, prima vittoria per i rossoverdi: decide Angiulli

ternana-cesena

PRIMO TEMPO- Dopo un buon avvio, i padroni di casa passano in vantaggio all’8′: lancio di Angiulli per Defendi, il capitano rossoverde rimette in mezzo per lo stesso Angiulli che infilza la porta di Fulignati. Il Cesena non sta a guardare e reagisce con veemenza: serie di batti e ribatti in area, con Plizzari che in tuffo sventa il pericolo. La squadra di Camplone va vicinissima alla rete del pareggio al 12′, con un colpo di testa in tuffo di Gliozzi che sfiora il palo. E’ lo stesso attaccante cesenate che mette i brividi a Plizzari con diagonale a lato al 18′. La partita è vivissima e la Ternana trova una ripartenza pericolosissima, con Fulignati che salva in angolo su Tiscione. Al 41′ il Cesena ha una clamorosa occasione: Fazzi riparte dopo un dubbio intervento su Angiulli, fa secco in dribling Favalli e serve Gliozzi che spacca la traversa dall’altezza del dischetto.

SECONDO TEMPO- Nella riprea il match è meno scoppiettante rispetto alla prima frazione. Ci provano i padroni di casa con Defendi al 65′, che ispirato dall’ottimo Paolucci calcia debolmente in girata. Sono ancora gli uomini di Pochesci a rendersi pericolosi con un tiro dal limite di Tiscione, attento Fulignati. Nella fase intermedia la Ternana cerca di mantenere il possesso palla, non disdegnando quakche ripartenza. Il Cesena però è pericoloso e all’83’ Panico sfiora la traversa della porta rossoverde con una volè dal limite. I bianconeri attaccano disperatamente ma gli umbri reggono e conquistano i primi tre punti in campionato.

TERNANA U. (4-3-1-2): Plizzari, Vitiello, Gasparetto, Valjent, Favalli, Defendi, Paolucci, Angiulli, Tiscione, Finotto (76′ Carretta), Albadoro (63′ Tremolada). Allenatore: Pochesci

CESENA (3-5-2): Fulignati, Perticone, Rigione, Scognamiglio, Vita, Fazzi, Laribi, Di Noia (58′ Schiavone), Eguelfi, Gliozzi (58′ Cacia), Moncini (75′ Panico). All. Camplone

ARBITRO: Marinelli di Tivoli (Opromolla-Margani, IV Ass.: Paterna)

RETI: 8′ Angiulli

NOTE: ammoniti Vitiello (T), Laribi, Schiavone (C).