Ascoli-Ternana 1-2, rossoverdi salvi: decidono gli uruguagi nella ripresa

La squadra di Liverani porta a compimento un missione quasi impossibile: è salvezza! Decisivo l’errore del portiere Ragni

ascoli-ternanaPRIMO TEMPO- I bianconeri partono con il piglio giusto e al 2′ Miglianelli, approfittando del buco di Diakitè, calcia alto dall’interno dell’area di rigore. La Ternana risponde al 4′ con un tiro dalla distanza di Di Noia bloccato da Ragni, mentre dall’altra parte Bianchi per poco non beffa Aresti in pallonetto. L’Ascoli trova il vantaggio all’8′: calcio di punizione in area e Gigliotti trova il colpo di testa vincente. La squadra di Liverani prova a scuotersi al 22′, ma Palombi calcia troppo centrale sul portiere dopo una buona manovra rossoverde. Al 35′ Palombi sfugge in velocità sulla sinistra, mette in mezzo per Pettinari che gira di testa in torsione ma il pallone termina di poco sopra la traversa.

SECONDO TEMPO– In avvio di ripresa i rossoverdi chiudono gli avversari nella propria metà campo, ma la squadra di Aglietti si difende con ordine senza mai rischiare più di tanto. Liverani inserisce una punta di peso come Avenatti per tentare di scardinare la difesa marchigiana. Pettinari al 12′ prova a fare tutto da solo con uno slalom in area, ma Ragni è bravo ad opporsi. La Ternana spinge e sugli sviuppi di un corner al 15′ Meccariello sbaglia clamorosamente di testa a porta vuota. Ancora umbri in avanti con Pettinari, tiro deviato sull’esterno della rete. Al 21′ arriva il meritato pareggio per gli ospiti: cross di Falletti in area, il rimpallo favorisce proprio il neo entrato Avenatti che di sinitro di prima intenzione batte Ragni. Tre minuti dopo la squadra di casa si suicida: il portiere ascolano esita troppo al momento di raccogliere il pallone con le mani e Falletti ne approfitta per segnare a porta vuota. L’Ascoli, subita la doppia botta, tenta di reagire con un gran tiro dalla distanza di Addae che viene deviato da Aresti sulla traversa. Ancora padroni di casa con un cross di X e colpo di testa di Carpani che non inquadra la porta. Nel finale è forcing bianconero ma gli umbri tengono il risultato e soprattutto la categoria.

ASCOLI (3-5-2): Ragni, Augustyn, Gigliotti (73′ Slivka), Cinaglia (65′ Mengoni), Almici, Carpani, Addae, Bianchi, Mignanelli, Cacia, Bentivegna (67′ Perez). Allenatore: Aglietti

TERNANA (4-3-1-2): Aresti, Zanon, Meccariello, Diakitè, Contini, Di Noia, Ledesma, Coppola (65′ Perticcione), Falletti (81′ Valjent), Pettinari, Palombi (55′ Avenatti). Allenatore: Liverani

NOTE: Ammoniti Gigliotti, Ragni, Almici, Augustyn (A), Coppola, Zanon, Meccariello (T).